Consigli di podologia: come trovare delle sneakers che calzino alla perfezione

Guida all'acquisto

Una scarpa con la calzata giusta offre un supporto ottimale ai tuoi piedi. Scopri come dovrebbero calzare le scarpe, secondo le parole di un esperto.

Ultimo aggiornamento: [data]
Lettura di 6 min
Quale dovrebbe essere la calzata delle sneakers? L'opinione di un podologo | Articolo "OGC"

Ti è mai capitato di tornare a casa dopo una passeggiata, un'escursione o una corsa (o anche solo a fine giornata) e scoprire di avere le vesciche ai piedi? O unghie dei piedi dolenti al tatto?

Quando acquisti un nuovo paio di sneakers, da running, da trekking, sportive o per tutti i giorni, devi assicurarti che calzino correttamente. Con scarpe che calzano bene è meno probabile incorrere in fastidiosi problemi di sfregamenti o vesciche. Individuare la giusta misura ti permetterà di indossare con tranquillità le tue nuove scarpe, senza fastidi.

Quando acquisti un nuovo paio di scarpe, come fai a sapere se sono della misura giusta? Dai un'occhiata ai consigli di un podologo per sapere come trovare scarpe che calzino bene.

Suggerimenti per trovare scarpe con la giusta calzata

  1. 1.Rivolgiti agli addetti alle vendite

    Quando acquisti una nuova scarpa, provarla di persona può fare la differenza. Se ti trovi in uno store Nike, puoi chiedere assistenza agli addetti alle vendite per avere aiuto a scegliere il modello e la misura giusti per il tuo livello di attività e il tipo di piede. Puoi fare un test camminando o correndo e il personale ti darà una mano per capire se la calzata è giusta.

  2. 2.Individua lunghezza e larghezza corrette

    Calzata e supporto sono aspetti da considerare per tutti i tipi di scarpe, non solo per i modelli ad alte prestazioni. Questo vale anche per pantofole, sandali, scarpe eleganti e scarpe sportive.

    "Se soffri di dolore cronico al piede, ad esempio al tallone o all'arco plantare, oppure di fascite plantare, devi mantenere i piedi stabili durante qualsiasi attività", spiega Brad Schaeffer, D.P.M., podologo e chirurgo del piede e della caviglia in esercizio a New York City. "La causa della maggior parte dei dolori e delle irritazioni è l'affaticamento dei piedi – i ripetuti strappi e stiramenti quando camminiamo, corriamo o svolgiamo attività ad alta intensità".

    Se soffri di dolore cronico al piede o di altre condizioni che possono aggravarsi se corri o fai altri esercizi, chiedi una consulenza medica.

    Per dare il giusto supporto ai piedi, inizia individuando la misura corretta. Quando acquisti un nuovo paio di scarpe, è necessario tenere a mente due misure fondamentali del piede: larghezza e lunghezza. Per larghezza, le scarpe Nike sono disponibili in taglie regolari, larghe ed extra larghe. Se le scarpe di larghezza normale ti sembrano troppo strette, provane un paio larghe o extra larghe.

    La calzata è corretta quando le scarpe aderiscono bene all'area mediale e al tallone, sia anteriormente che posteriormente. Dovrebbe inoltre esserci un po' di spazio davanti: se le dita sfregano contro la punta, è probabile che le scarpe siano troppo strette e possano causare dolore o fastidio a dita e unghie. D'altra parte, scarpe troppo lunghe o troppo larghe possono far scivolare i piedi all'interno, causando un'andatura instabile quando cammini o corri.

    Tieni presente che nell'arco della giornata i piedi tendono a gonfiarsi, quindi è meglio provare le scarpe nel pomeriggio o di sera. Anche i piedi degli adulti possono diventare più lunghi o più larghi nel corso della vita, per effetto di una maggiore elasticità di legamenti e tendini con il passare del tempo. È una cosa normale e quindi è consigliabile provare le scarpe di persona, quando possibile.

  3. 3.Assicurati che le scarpe abbiano un buon supporto plantare

    A prescindere dal tipo di scarpe che stai cercando, i due aspetti più importanti sono la calzata corretta e un adeguato supporto plantare. Secondo Schaeffer, in questo modo si evita di provocare o aggravare condizioni come calli, dita a martello, fascite plantare, unghie incarnite, sperone calcaneare e, in alcuni casi, persino distorsioni.

    Individuare la giusta calzata implica anche un sostegno ottimale per l'arco plantare.

    (Contenuto correlato: Cos'è la pronazione e quali sono le migliori scarpe da running Nike per chi ha i piedi piatti).

    "L'obiettivo è mantenere il più possibile allineata la parte inferiore del corpo", afferma Schaeffer. "Il supporto plantare è indispensabile in tutte le calzature, indipendentemente dal tipo di piede".

Come devono calzare le scarpe da running?

La corsa è uno sport ad alto impatto, che sottopone a stress le articolazioni. Le scarpe da running aiutano a proteggere il corpo dall'impatto che il piede subisce ogni volta che tocca terra. Per assorbirlo almeno in parte, è importante trovare un paio di scarpe che calzino bene e offrano ampia ammortizzazione e sostegno.

Per trovare la scarpa migliore per te, Schaeffer consiglia di valutare modelli con adeguato supporto per l'arco plantare, oltre a considerare stabilità, calzata e ammortizzazione, in modo da favorire l'assorbimento degli urti ed evitare irritazioni e danni alla pelle.

Per esempio, Nike React e Nike ZoomX sono due tecnologie di ammortizzazione in schiuma reattive, durevoli, morbide e leggere che aiutano ad assorbire l'impatto assicurando allo stesso tempo il ritorno di energia.

Per trovare la misura giusta, è importante considerare la quantità di spazio in punta, oltre alla lunghezza e alla larghezza. In punta la scarpa dovrebbe essere abbastanza larga da consentire il movimento delle dita, ma non tanto da far scivolare il piede all'interno. Se avverti che le dita sono compresse o premono contro la punta, è meglio orientarti su una misura in più.

"Le scarpe scomode o che comprimono troppo il piede sono la causa di molti dei problemi che riscontro nella mia attività. Le scarpe devono consentire una corretta di distribuzione del carico, dall'impatto del tallone allo stacco dell'avampiede", ha affermato Schaeffer.

In altre parole, mentre cammini o corri, dopo che il tallone ha toccato terra, la parte centrale del piede sostiene il corpo per portarlo avanti. Poi, le dita dei piedi ti spingono in avanti nell'ultima fase (stacco dell'avampiede). "Le scarpe proteggono i piedi durante questi movimenti e sostengono il corpo in tutte le fasi dell'andatura, per cui il supporto plantare è essenziale", sostiene Schaeffer.

Se l'andatura e il trasferimento del carico non sono allineati, possono insorgere problemi al piede.

È necessario usare delle solette?

Se pensi di aver bisogno di plantari od ortesi, fai una visita podologica per stabilire cosa è meglio per i tuoi piedi. Se già usi plantari o solette per patologie come la fascite plantare, portali con te in negozio per assicurarti che le nuove scarpe calzino bene anche con questi elementi correttivi.

"È facile acquistare plantari di ottima qualità praticamente ovunque", precisa Schaeffer. "Gli specialisti in podologia possono anche prescrivere ortesi su misura per diversi tipi di scarpe".

Testo di Emilia Benton

Storie correlate

Come scegliere gli inserti per supporto plantare secondo i podologi

Guida all'acquisto

Come scegliere le solette con supporto plantare, secondo i podologi

Undici regali di Nike Tennis per tennisti e tenniste di qualsiasi livello

Guida all'acquisto

11 regali per ogni amante del tennis che conosci

Le migliori scarpe da running Nike per principianti

Guida all'acquisto

Quali sono le scarpe Nike Running ideali per i principianti?

Le migliori scarpe da ciclismo di Nike

Guida all'acquisto

Tutto quello che c'è da sapere sulle migliori scarpe da ciclismo Nike

Le migliori scarpe da trekking Nike

Guida all'acquisto

Le migliori scarpe Nike per escursionismo