Come giocare a racquetball

Sport e attività

Scopri le basi per iniziare e come attrezzarti per scendere in campo.

Ultimo aggiornamento: [data]
Lettura di 7 min
Come giocare a racquetball secondo i coach

Se ti è capitato di passare davanti al campo da racquetball della tua palestra per andare negli spogliatoi, o se hai visto un match avvincente di questo sport in TV o dal vivo, forse vorrai saperne di più sulle regole, come fare punto e a cosa servono tutti quei segni sul pavimento.

Qui potrai scoprire come giocare a racquetball e cosa ti occorre per andare in campo.

Cos'è il racquetball?

Il racquetball è un misto tra lo squash e la pallamano. Secondo il Comitato Olimpico Canadese, è diventato uno degli sport in più rapida ascesa negli anni Settanta e Ottanta coinvolgendo circa 14 milioni di persone in tutto il mondo. In una partita di racquetball, si colpisce a turno una palla in gomma da 40 g di circa 6 cm di diametro con una racchetta incordata dal manico corto in un campo delimitato da quattro pareti.

I benefici del racquetball

Questo sport coinvolge tutti i muscoli principali del corpo, e ti lascia col fiato corto perché è un gioco molto dinamico. "Ti permette di allenarti bene in un breve periodo di tempo", afferma Del Villanueva, head coach del Racquetball Club dell'Università della California, Berkeley.

Secondo la Harvard Medical School, oltre a stimolare il sistema cardiovascolare, il racquetball può rafforzare sia la parte superiore che quella inferiore del corpo, e potrebbe anche contribuire ad allungarti la vita. Una ricerca pubblicata nel 2017 sul British Journal of Sports Medicine ha rilevato che le persone che avevano praticato regolarmente uno sport di racchetta come il racquetball nell'arco dei nove anni dello studio presentavano il 47% di probabilità in meno di morire per una qualunque causa e il 56% in meno di morire per patologie cardiache.

Come giocare a racquetball secondo i coach

Come giocare a racquetball e cosa sapere

Il racquetball può essere giocato uno contro uno in singolo oppure due contro due in doppio. Come nel tennis, l'obiettivo è vincere lo scambio dopo ogni servizio.

Chi si aggiudica due game da 15 punti l'uno vince la partita, e in caso di parità è previsto un tie-break da 11 punti.

Per stabilire chi inizierà a servire, si può fare a testa o croce e chi vince andrà alla battuta.

Si può servire solo all'interno della zona di servizio, una porzione di campo da 1,5 m per 6 m delimitata da due linee, la linea di metà campo al centro e la linea di servizio, che è la più vicina alla parete frontale. Per servire, non puoi oltrepassare la linea di servizio né con il piede né con la palla, che devi far rimbalzare una volta all'interno della zona di servizio prima di poterla scagliare contro la parete frontale.

Quando servi, la palla deve rimbalzare sulla parete frontale e poi potrà colpire una parete laterale prima di atterrare dietro la linea di metà campo. Se rimbalza su entrambe le pareti laterali o non atterra dietro la linea di metà campo è fallo, il servizio non è valido e il gioco si ferma. Avrai a disposizione un altro servizio, ma in caso di due falli consecutivi il servizio è perso.

Puoi perdere il servizio anche se commetti un "hinder", ovvero se impedisci all'altra persona di colpire la palla, ad esempio mettendoti davanti a lei o distraendola durante il gioco.

Ma ci sono anche altri tipi di hinder. In generale, l'hinder è un'azione che interferisce con la capacità di giocare in modo sicuro, come potrebbe succedere se colpissi l'altra persona con la racchetta per rispondere a un servizio. "Chiamando 'hinder' ad alta voce, fermi il gioco", spiega Villanueva. Nella maggior parte dei casi, lo scambio riprende senza perdere il servizio.

Quando ricevi, devi posizionarti dietro la linea di ricezione, che si trova subito dopo la linea di metà campo. "La linea di ricezione è anche detta linea di sicurezza", precisa Villanueva. "Serve per distanziare chi riceve da chi serve". Se ignori questa linea durante un servizio hai più probabilità di colpire accidentalmente l'altra persona con la racchetta oppure di farti male.

Devi posizionarti dietro questa linea finché la palla non rimbalza nella zona di sicurezza (una porzione di campo da 1,5 m per 6 m tra la linea di metà campo e la linea di ricezione) o fino a quando non oltrepassa la linea di ricezione. Se la calpesti o la superi prima del previsto, chi serve si aggiudica il punto.

Secondo la USA Racquetball, solo chi è al servizio può fare punto. I punti o gol si totalizzano quando chi riceve non colpisce la palla prima che tocchi terra due volte oppure quando non la rimanda contro la parete prima che tocchi terra.

Nello specifico, un campo da racquetball ha quattro lati, misura circa 6 m di larghezza, 12 m di lunghezza e 6 m di altezza, con una parete posteriore alta almeno 3,6 m. Sul pavimento sono presenti diverse linee, ma ci sono anche delle zone specifiche che devi conoscere.

I riquadri di servizio sono le due piccole porzioni rettangolari adiacenti alle pareti laterali e fanno parte della zona di servizio. "Servono solo nei doppi e per i singoli non contano. È il punto dove ti posizioni quando l'altro componente della tua squadra è al servizio", spiega Villaneuva. Dovrai tenere entrambi i piedi all'interno di quest'area finché la palla non avrà oltrepassato la linea di metà campo, e solo allora potrai uscirne. Quando sarai al servizio, toccherà all'altro componente della squadra posizionarsi nel riquadro.

La zona di servizio comprende anche le linee di drive a circa 90 cm dalle due pareti laterali, e puoi usarle solo per effettuare un servizio drive. Il drive è un servizio molto potente battuto dal basso (sotto la linea delle spalle) che puoi effettuare da qualsiasi punto del campo, anche dall'area di circa 90 cm contrassegnata dalla linea di drive all'interno della zona di servizio. Quest'area non può essere utilizzata per servire in altri modi.

Come giocare a racquetball secondo i coach

Cosa occorre per giocare a racquetball

Non vedi l'ora di giocare a racquetball? Prima di entrare in campo avrai bisogno di alcuni articoli, tra cui una maglia o una canotta sportiva e un bra (se lo usi) realizzati in materiali traspiranti, come poliestere, nylon, spandex o bambù. Questi capi devono essere comodi, non troppo stretti o troppo larghi, per consentirti di correre e colpire la palla agevolmente.

Anche i pantaloni o gli shorts dovrebbero essere traspiranti e ampi quanto basta per muoverti in libertà, ma dovrebbero darti anche la giusta aderenza per non perdere tempo a regolare di continuo l'elastico in vita. Se indossi dei pantaloni, accertati che l'orlo non strisci a terra con il rischio di farti inciampare.

Scegli una scarpa ideata per gli sport di racchetta, come il tennis, lo squash o il racquetball, che ti permetta di ruotare i piedi senza lasciare segni sul campo. Indossa un paio di calze traspiranti coordinate alle scarpe e dell'altezza che preferisci, ma tieni presente che quelle alla caviglia potrebbero scivolarti sotto il piede durante il gioco.

Non potrai ovviamente fare a meno di racchetta e palline da racquetball, che dovrai acquistare se il campo dove giochi non le avesse in dotazione. In alternativa, puoi rivolgerti a un centro sportivo o un negozio di articoli sportivi della tua zona con servizio di noleggio. Le racchette da racquetball sono diverse da quelle da tennis e squash. Hanno un manico più corto e un piatto corde più ampio a forma di goccia.

Le palline sono più grandi ed elastiche di quelle da squash, ma anche più piccole e leggere di quelle da tennis.

Puoi anche considerare di indossare una protezione per gli occhi, perché non puoi mai sapere quando un servizio può colpirti in pieno volto. La scelta ideale sono gli occhiali specifici per il racquetball.

Come giocare a racquetball secondo i coach

Principali differenze tra racquetball e squash

Questi due sport da racchetta si praticano entrambi su un campo delimitato da quattro pareti, ma presentano alcune sostanziali differenze.

Innanzitutto cambia l'attrezzatura: le racchette da racquetball sono a forma di goccia e hanno il manico corto, mentre quelle da squash hanno un piatto corde ovale e un manico più lungo. Secondo il Comitato Olimpico Canadese, le racchette da racquetball possono essere lunghe fino a 55,9 cm, mentre quelle da squash possono arrivare fino a 68,6 cm. Sia le palline da racquetball che quelle da squash sono cave e realizzate in gomma, ma quelle da racquetball sono più grandi ed elastiche di circa il 42%.

Anche le dimensioni del campo variano leggermente. Entrambi questi sport si praticano su un campo delimitato da quattro pareti, ma quello da racquetball misura 6 m x 12 m x 6 m, mentre un campo da squash misura 6,5 m x 9,7 m x 5,6 m.

Infine, nel racquetball solo chi è al servizio può fare punto, invece nello squash puoi fare punto anche se ricevi.

Testo di Lauren Bedosky

Come giocare a racquetball secondo i coach

Fai attività fisica ogni giorno con Nike Training Club

Segui i consigli offerti gratuitamente da trainer ed esperti per rafforzare il corpo e la mente.

Data di pubblicazione originale: 29 novembre 2023

Storie correlate

Confronto tra i benefici degli allenamenti cardio e di forza

Sport e attività

Confronto tra i benefici degli allenamenti cardio e di forza

La storia di Air Max 1

Novità sui prodotti

La storia di Air Max 1

I benefici di un bagno con i sali di Epsom

Sport e attività

I benefici di un bagno con sali di Epsom dopo un allenamento

Che cos'è la sindrome da sovrallenamento e come evitarla

Sport e attività

Che cos'è la sindrome da sovrallenamento e come evitarla?

Cinque vantaggi del bagno ghiacciato per il recupero dopo lo sport

Sport e attività

Cinque vantaggi del bagno ghiacciato per il recupero dopo lo sport