Salta al contenuto. (Premi Invio)
Coaching

Trasformare un ostacolo in un'occasione per un passo avanti

Quando una difficoltà imprevista si frappone tra te e il tuo obiettivo, non perdere la calma. Reagisci con grinta.

Cosa fare dopo un inconveniente

Pensavi che entro una certa età sarebbe arrivato il matrimonio, invece hai appena troncato una lunga relazione. Ti stavi allenando per la tua prima gara, ma l'evento è stato annullato. Stai seguendo una dieta vegana da due settimane, ma a metà di un burrito di fagioli scopri che dentro c'è del formaggio.

Secondo Carrie Jackson Cheadle, coach di mental performance e autrice di "On top of your game" e "Rebound", ostacoli inaspettati di qualsiasi entità possono farci sentire ansiosi, sopraffatti e perfino paralizzati, e quando le cose non vanno come previsto, può subentrare la sensazione di aver perso il controllo.

"Quando si verificano degli eventi negativi, è facile entrare in una spirale di pensieri negativi", afferma Jehan Sparks, PhD, scienziata del comportamento specializzata nel processo decisionale e di giudizio della UCLA.

Ma non dev'essere per forza così. "Un fattore di stress diventa tale solo se tu decidi che non sei in grado di gestire la situazione che hai davanti", afferma Jackson Cheadle. Questo vuol dire che il potere è tutto nelle tue mani. Puoi decidere come vedere le cose e agire dinanzi agli ostacoli, utilizzandoli addirittura come catalizzatori di un successo ancora più grande. Ecco come.

"Un fattore di stress diventa tale solo se tu decidi che non sei in grado di gestire la situazione che hai davanti."

Carrie Jackson Cheadle
Coach di mental-performance

Cosa fare dopo un inconveniente

1. Cerca di provare tutte le emozioni.
"Non essere triste". "Non lasciare che questa cosa ti scoraggi". Ti suona familiare? "È normale osteggiare la tua prima reazione a un evento negativo, ma categorizzare le emozioni come 'negative' non fa altro che rallentare la ripresa", afferma Jackson Cheadle. "Devi concederti di provare tutte le emozioni, perché solo così potrai superarle", continua.

Jackson Cheadle aggiunge che c'è perfino una ricerca che dimostra che identificare con precisione le tue emozioni accelera il processo di recupero, ed è per questo che lei consiglia di cercare sul Web un "elenco di emozioni" e di utilizzare una fonte con almeno 50 esempi che ti aiuti a definire bene quello che stai provando. "Invece di racchiudere le emozioni nelle macro categorie 'positive' o 'negative', puoi provare ad accettare di provare nello specifico disperazione o angoscia". Sempre secondo Jackson Cheadle, rilevare un'emozione specifica e accettare di provarla, può aiutarci a digerire mentalmente quanto accade e a recuperare più in fretta.

2. Accetta e agisci.
Se hai mai studiato improvvisazione, conoscerai di certo la regola del "Sì, e": qualsiasi sia l'elemento introdotto in scena, devi sempre accettarlo e partire da lì. "Se qualcuno ti parla di alieni e tu lo contesti, va tutto a rotoli", afferma Jackson Cheadle. Lo stesso vale per l'elaborazione delle delusioni. Se ti chiudi in te e rifiuti la cosa, ti blocchi. Accettare quanto accaduto e stabilire la mossa successiva ti aiuta a rimetterti in carreggiata.

Sparks sostiene che adottare questo punto di vista aiuti a costruire e mantenere una mentalità improntata alla crescita, o a maturare la convinzione che puoi sfruttare le tue esperienze per imparare ad adattarti a situazioni difficili, anziché pensare che le tue capacità siano invariabili. Ad esempio, se perdi il lavoro, anziché decidere che non puoi farcela nel tuo campo, prova a elencare dei modi per consolidare le tue competenze nel tempo libero ritrovato. Se incappi in una distorsione alla caviglia una settimana prima di iniziare la tua nuova routine di running, anziché rinunciare alla corsa, prova a fare degli esercizi che ti aiutino a migliorare l'equilibrio per quando tornerai in pista.

Secondo Sparks, questa modalità di pensiero è utile anche per rafforzare il carattere. "Le persone grintose tendono ad avere successo perché sono super resilienti agli ostacoli e imparano dalle esperienze negative".

3. Concentrati sulle cose belle.
Il pessimismo può travolgere come una valanga, ma anche l'energia positiva può innescare una reazione a catena. "Se ti metti attivamente a elencare le cose belle della tua vita o quelle per cui ti senti riconoscente, soprattutto nel momento in cui ti trovi ad affrontare un periodo negativo, inizierai a notare altre cose belle", afferma Sparks. Secondo il suo punto di vista, anche considerare i vantaggi inaspettati della tua nuova situazione (magari una gara annullata può darti l'occasione di farne una virtuale su un percorso a tua scelta, oppure trasferirti dai tuoi può comportarti un risparmio maggiore in vista di un appartamento più carino) può essere un altro modo di immetterti sulla strada dell'ottimismo. Entrambe le azioni generano fiducia e motivazione che ti aiuteranno a rimetterti in pista e a riprovarci.

La cosa importante, come suggerisce Sparks, è mettere in pratica queste tecniche dopo aver accettato le emozioni provate, ma prima di entrare in una spirale di pensieri negativi. "Provarci troppo presto può essere controproducente, perché percepito come non autentico", afferma. Ricorda che devi prendere nota delle emozioni che ti causano delusione prima di poter acquisire un punto di vista più oggettivo e vederne i risvolti che ti aiuteranno a superarle.

4. Riavvia il tuo obiettivo.
A prescindere da quello che vuoi ottenere, quando qualcosa intralcia il tuo percorso devi inevitabilmente ricalibrare il tuo obiettivo. "Al cervello piace restare ancorato all'aspettativa originale", afferma Jackson Cheadle, anche dopo che le circostanze sono cambiate. "Ma se non adegui il tuo obiettivo, qualunque cosa tu faccia la vivrai come una fallimento".

Jackson Cheadle spiega che il modo in cui modifichi il tuo obiettivo dipende da cosa vuoi fare e da cosa ti motiva. Magari devi modificare la tua agenda, per cui anziché fare quel viaggio con gli amici quest'anno, punta a farne uno più importante e più bello l'anno prossimo. Oppure, potresti mettere a punto un programma da rispettare, pianificando di uscire una volta a settimana per rimetterti in pista. Qualunque sia il metodo scelto, secondo Jackson Cheadle è essenziale mettere per iscritto il nuovo obiettivo, nonché gli esatti passaggi da seguire per raggiungerlo. Questa semplice tecnica attiva la parte del cervello orientata all’azione ed è in grado di aumentare notevolmente le probabilità di successo.

Infine, un altro pensiero incoraggiante: anche se sul momento potrebbe non sembrare così, le crisi impreviste possono in realtà offrirti un vantaggio in termini di prestazioni, generando quella che gli esperti chiamano "crescita post-traumatica". In uno studio del 2019 della Kellogg School of Management della Northwestern University, i ricercatori hanno osservato giovani scienziati che avevano sperimentato difficoltà nelle prime fasi della loro carriera. I ricercatori hanno riscontrato che, dieci anni dopo, questi scienziati avevano dimostrato prestazioni nettamente superiori rispetto ai colleghi, pubblicando gli studi più citati e più rilevanti dei loro settori. Secondo l'autore principale dello studio, Dashun Wang, PhD, una teoria è che le esperienze difficili possono infondere forza e determinazione. E forse, grazie a quei momenti di difficoltà, "gli scienziati pare siano diventati una versione migliore di se stessi", commenta Wang.

Ecco come sfruttare le avversità a tuo vantaggio.

Testo: Marissa Stephenson
Illustrazione: Davide Bonazzi

Cosa fare dopo un inconveniente

Vai oltre

Per ulteriori consigli degli esperti sul recupero, oltre che su mentalità, allenamento, alimentazione e sonno, consulta l'app Nike Training Club.

Vai oltre

Per ulteriori consigli degli esperti sul recupero, oltre che su mentalità, allenamento, alimentazione e sonno, consulta l'app Nike Training Club.

Storie correlate

Podcast Trained: Jonah Kest parla di yoga, sport e famiglia

Coaching

Podcast Trained: scopri l'approccio flessibile allo yoga di Jonah Kest

Come liberarsi dalle cattive abitudini per sempre

Coaching

Liberati di una cattiva abitudine, questa volta per sempre

Sentirsi meglio dopo aver dormito male

Coaching

Nottataccia? Recupera subito

Come motivarsi per l'allenamento

Coaching

Moltiplica la tua motivazione per dieci

Le ricette degli atleti: pizza alle melanzane di Colleen Quigley

Coaching

Le ricette degli atleti: l'impasto vincente di Colleen Quigley