La scorciatoia verso la felicità

Coaching

Potrebbe sembrarti utopico, ma questa semplice guida ti spiegherà come vivere ogni giorno con il sorriso.

Ultimo aggiornamento: [data]
Lettura di 7 min
Tre modi per avere una vita più felice secondo gli psicologi

Non ti capita mai di provare quell'irritante sensazione di non essere abbastanza felice? Eppure la tua vita, sulla carta/su Instagram, sembra andare alla grande: hai un lavoro, un bell'appartamento, una folta cerchia di amici e tanto altro. Non c'è niente che non va, ma senti che ti manca qualcosa.

Secondo il noto psicologo Martin Seligman, PhD, non sei veramente felice: ti stai solo lasciando trasportare. Concentrarsi unicamente sugli eventi piacevoli della vita (come acquistare un nuovo abito o cambiare lo smartphone) o fare incetta di esperienze e traguardi (come vincere l'ennesima gara o chiudere in modo brillante un semestre) può farci sentire felici per un po', ma si tratta di una felicità effimera, come sostiene lo specialista.

La vera felicità, sempre secondo quanto sostiene Seligman, si raggiunge conducendo una vita profondamente appagante. Trovare cose coinvolgenti da fare e dedicare tempo alle attività e le relazioni che per noi sono importanti ci trasmette una spinta motivazionale più duratura, ed è proprio questo che ci riempie il cuore di gioia.

"È un viaggio: non esiste un modo per quantificarlo."

Melissa Green
PhD, psicologa certificata

Tre passi per prosperare

L'idea di trovare un proprio scopo e perseguirlo può suscitare incertezza. Non devi però considerarlo uno sforzo da compiere per vivere un unico momento gratificante, in cui raggiungi il nirvana e ti ritrovi in uno stato di beatitudine 24 ore su 24. "È un viaggio: non esiste un modo per quantificarlo", spiega Melissa Green, PsyD, psicologa certificata. "Non basta fare un'unica cosa importante per arrivare a destinazione".

Inoltre (e questo è davvero importante), fare il necessario per raggiungere la vera felicità non vuol dire sovraccaricarti o rinunciare a tutti i tuoi beni materiali e meditare ogni mattina per un'ora, o magari cinque. Inizia semplicemente a mettere in pratica i principi fondamentali della teoria di Seligman.

1. Aumenta le dosi di gioia istantanea (con moderazione).

Come funziona: Secondo quanto sostiene Green, dedicarsi a qualcosa di piacevole può darti una sferzata di energia immediata, grazie al rilascio di dopamina, un neurotrasmettitore che influenza l'umore. Potrebbe essere, per esempio, eseguire delle trazioni senza aiuto, uscire la mattina per bere un caffè o aggiungere un'altra piantina in casa.

Infatti, per migliorare l'umore, aumentare il numero dei momenti di piacere o felicità brevi (come quelli menzionati sopra) può sortire effetti più duraturi rispetto a quelli di portata più ampia e meno frequenti. "Ecco perché è importante assaporare le piccole gioie", afferma Green.

Provaci: Probabilmente hai già compreso l'importanza di dedicarsi ad attività piacevoli, ma il segreto è evitare di andare alla costante ricerca di grandi emozioni, perché potresti non apprezzare a fondo ciò che hai al momento, secondo quanto spiega Green. Se una provvigione, una TV più grande o il prossimo party sono le tue principali (o uniche) forme di gratificazione, allora è il momento di cambiare prospettiva e guardarsi dentro, come afferma Aaron Weiner, PhD, psicologo specializzato e presentatore del podcast Let's Talk. Il passo successivo ti avvicinerà ancora di più alla meta…

Tre modi per avere una vita più felice secondo gli psicologi

2. Trova delle attività che ti coinvolgano al 100%.

Come funziona: Mangiare e fare shopping sono divertenti, ma dedicarsi a un'attività coinvolgente è molto più gratificante. Il coinvolgimento è quella sensazione che ci fa sentire completamente assorbiti da qualcosa, come completare una Long run, appassionarsi a un buon libro o lasciarsi trasportare durante una sessione di yoga. Se qualcuno ti chiedesse come ti senti, la tua risposta non sarebbe necessariamente "felice", ma probabilmente ti senti in pace, secondo quanto afferma Carla Marie Manly, PhD, psicologa e autrice di Joy From Fear. Ti sembra di galleggiare e la vocina nella tua testa smette di parlarti perché il tuo coinvolgimento è assoluto.

Provaci: È probabile che tu possa stabilire con esattezza i momenti della giornata o della settimana in cui ti dedichi al 100% a un'attività (e ti diverti, quindi forse non si tratta di una riunione su Zoom). Ma se hai smesso di dedicarti a qualcosa che facevi in passato perché non hai più un minuto libero o semplicemente perché non ti interessa più, allora è il momento di tornare al punto di partenza. "Ci accorgiamo di essere coinvolti quando nel bel mezzo di un'attività capiamo di non volerla interrompere", afferma Manly.

Inizia pensando a delle attività che fanno emergere i tuoi punti di forza. "Più responsabilità sentiamo di avere, più ci sentiamo coinvolti e appassionati", afferma Manly. Se sei una persona che ama imparare, prova a dedicarti a un nuovo sport. Hai piante che spuntano in ogni angolo del salotto? Cerca un giardino urbano da condividere e dove coltivare il tuo orticello. Non resisti alla tentazione di scattare una foto ogni volta che vedi qualcosa di bello? Visita i musei della tua zona o iscriviti a un corso di fotografia.

Anche in questo caso, il punto di vista degli altri può essere utile se non hai ancora trovato l'idea giusta. Amici e partner possono dirci quali sono i momenti in cui sembriamo particolarmente coinvolti o veramente felici, come consiglia Green. In alternativa, puoi tenere un diario: annota ogni giorno tre momenti in cui hai provato soddisfazione personale, vissuto qualcosa di significativo o fatto qualcosa particolarmente bene, poi rifletti sul perché. La ricerca rivela che questa semplice attività può darti una carica di felicità. Con il tempo, può anche aiutarti a capire cosa ti sta veramente a cuore.

3. Dedicati agli altri.

Come funziona: Secondo Seligman, l'appagamento autentico è dato dalla consapevolezza di avere uno scopo in questo mondo. In sintesi, si tratta di condurre la propria vita con una spinta motivazionale ispirata ai valori che ognuno di noi considera importanti, ad esempio virtù come la gentilezza, la gratitudine, la giustizia e il coraggio.

La spinta motivazionale nasce dalla convinzione che le nostre azioni fanno la differenza. "Agire con la compassione nel cuore e aiutare in prima persona gli altri è uno dei modi più collaudati ed efficaci con cui la maggior parte di noi riesce a sentirsi più motivata e felice", afferma Weiner. Un altro può essere sostenere un'idea o un movimento in cui credi. "Il trait d'union è il contributo che diamo a qualcosa che è più grande di noi", sostiene lo psicologo.

Provaci: Ci sono tantissimi modi per trovare la propria motivazione: il volontariato, un lavoro appagante, sostenere una causa politica o persino esplorare la propria spiritualità. La chiave è trovare quelli che sono in linea con ciò che conta per te e ciò che sai fare bene, secondo quanto suggerisce Weiner.

Per quanto riguarda la vita professionale, Weiner consiglia di cercare un'azienda che abbia dei valori fondamentali simili ai tuoi (ad esempio, diversità ed equità sul posto di lavoro o impegno per un minore impatto ambientale), e che ti offra la possibilità di lavorare per qualcosa in cui credi veramente. Per la vita privata, secondo quanto suggerisce lo psicologo, scegli strategicamente dove incanalare le tue energie e metti a frutto gli impegni intrapresi per tenere accesa la fiamma della tua passione.

Se sei una persona con doti da leader e hai a cuore l'ambiente, potresti organizzare una giornata ecologica per ripulire un parco del tuo quartiere oppure una corsa benefica per raccogliere fondi per la salvaguardia degli animali. Ti piace parlare con le persone e ascoltare punti di vista alternativi? Offriti di portare i pasti alle persone in difficoltà o partecipa a una campagna porta a porta per promuovere una causa a cui tieni, come consiglia Weiner.


Questi potrebbero sembrarti dei passi giganteschi rispetto alla tua vita attuale. L'importante è fare comunque qualcosa: ritagliati del tempo per allenarti con i pesi, inizia un nuovo hobby o dedicati al volontariato. C'è una remota possibilità che tu te ne penta, ma è molto più probabile che ti faccia sentire davvero felice.

Testo: Marygrace Taylor
Illustrazioni: Kezia Gabriella

Tre modi per avere una vita più felice secondo gli psicologi

Vai oltre

Per ulteriori consigli degli esperti sul recupero, oltre a mentalità, allenamento, alimentazione e sonno, consulta l'app Nike Training Club.

Vai oltre

Per ulteriori consigli degli esperti sul recupero, oltre a mentalità, allenamento, alimentazione e sonno, consulta l'app Nike Training Club.

Storie correlate

Come riprendere la routine di allenamento

Coaching

Aumenta il ritmo nel modo giusto

Come sviluppare fiducia in se stessi

Coaching

Insegui i tuoi obiettivi con più sicurezza

Come rispondere in modo più positivo

Coaching

Come reagire in modo più positivo a tutto (o quasi)

Come prevenire gli infortuni legati alla corsa più comuni secondo gli esperti

Coaching

Rinforza il tuo corpo contro gli infortuni nel running

Come evitare i risvegli notturni secondo i dottori del sonno

Coaching

Il sonno interrotto ha effetti negativi?