Che cos'è esattamente l'euforia del runner?

Salute e benessere

Perché è normale sentire una sensazione di "eccitazione" dopo una lunga corsa?

Ultimo aggiornamento: [data]
Lettura di 6 min
Cos'è esattamente l'euforia del runner?

Le persone si innamorano della corsa per varie ragioni. Per alcuni, è una scusa per uscire e godersi l'aria fresca, mentre altri possono trovare la motivazione nei suoi vantaggi in termini di riduzione delle calorie. Indipendentemente da ciò, molti concordano sul fatto che questo particolare allenamento possa portare molti benefici alla salute mentale.

Correre anche solo dai 5 ai 10 minuti al giorno può avere un impatto positivo sulla salute, ed è per questo che molte persone praticano running regolarmente. Man mano che ti sentirai più a tuo agio, potrai iniziare ad aumentare gradualmente il tuo percorso settimanale. Prima di rendertene conto, riuscirai persino a stabilire degli obiettivi a lungo termine, come ad esempio iscriverti alla tua prima maratona completa.

Con l'aumentare della durata delle tue corse, potresti persino sentire quella che viene chiamata l'euforia del runner. Tuttavia, è importante sottolineare che non è qualcosa di comune a tutti i runner. Se sei una persona che già ha sperimentato l'euforia del runner, probabilmente ti stai chiedendo cosa la provoca.

Che cos'è l'euforia di un runner?

L'euforia del runner si riferisce a un breve stato di eccitazione dopo una corsa. È una sensazione che può farti sentire un senso di calma e di relax differente rispetto a quello che ti aspetteresti di provare dopo un allenamento ad alta intensità. Per esempio, invece di sentire dolore e stanchezza al termine di una corsa, l'euforia del runner ti può far provare una sensazione di energia e freschezza.

Anche se non è molto comune, per essere anche solo "in corsa" per l'esperienza, devi correre per diversi chilometri.

Da dove proviene il nome?

Non è chiaro da dove nasca il termine, ma una teoria è che sia stato adottato dagli scienziati negli anni Settanta per definire una serie di cambiamenti psicologici che può sperimentare chi pratica running. Durante questo decennio, è stato più comune vedere i runner in questo tipo di esperienza unica, a seguito del boom della corsa ricreativa negli Stati Uniti.

Nella definizione dell'euforia del runner al suo inizio facevano parte tutte le alterazioni misurabili nella chimica del corpo, in particolare quelle che miglioravano l'umore.

Quanto dura l'euforia del runner?

Anche se l'euforia del runner scatena sentimenti di eccitazione e sollievo, spesso non dura a lungo. Puoi vederla come un'esplosione di sensazioni molto forti o un breve momento di euforia, e non come un momento di lunga durata. Per alcuni runner, questa esperienza di breve durata rappresenta una spinta per continuare a mettersi alla prova e aumentare i chilometri percorsi e l'intensità dell'allenamento, così da poter raggiungere regolarmente quella sensazione.

L'euforia del runner è tutta nella mia mente?

Numerosi esercizi possono indurre il tuo corpo a rilasciare endorfine. Si tratta di sostanze chimiche che producono sensazioni di felicità e piacere. Possono anche agire come un antidolorifico naturale, il che è ottimo per chi pratica running di lunga distanza e per coloro che intraprendono corse impegnative.

Inizialmente, si credeva che le endorfine fossero la causa principale dell'euforia del runner. Questi neurotrasmettitori sono noti per contribuire a ridurre il dolore nei muscoli, che può essere parte degli effetti dell'euforia del runner. Tuttavia, ricerche più recenti hanno dimostrato che potrebbero non esserne la causa.

Oggi, gli scienziati sostengono che il senso di eccitazione provato con l'euforia del runner proviene da un sistema del corpo chiamato sistema endocannabinoide. Il sistema endocannabinoide rilascia sostanze chimiche note come endocannabinoidi. Quando circolano nel flusso sanguigno, il tuo corpo comincia a sentirsi più rilassato, persino euforico. E, quando ti alleni, il livello di endocannabinoidi del tuo corpo aumenta.

Le sensazioni generate da endorfine ed endocannabinoidi sono simili, ma la grande differenza consiste nel modo in cui sono in grado di circolare nel corpo. Le endorfine, infatti, non riescono a passare dal flusso sanguigno al cervello. Per quanto siano microscopiche, sono troppo grandi per superare la barriera emato-encefalica. Gli endocannabinoidi, invece, possono farlo. In pratica, gli endocannabinoidi possono raggiungere il cervello, mentre le endorfine non riescono.

Anche la dopamina fa la sua parte

Un'ulteriore sostanza chimica da aggiungere alla miscela dell'euforia del runner è la dopamina. Questo neurotrasmettitore ha la fama di essere la sostanza chimica del "benessere". Rilascia sensazioni di piacere e dà al tuo umore una piccola spinta che può farti sentire come se avessi davvero superato il tuo record di chilometri.

Noterai anche dei picchi di dopamina quando ti succede qualcosa di veramente bello. È come se fosse il sistema di ricompense del tuo corpo. Quando ti concedi una grossa fetta di torta al cioccolato o arrossisci per l'applauso dopo un riconoscimento lavorativo, ciò che senti è la dopamina.

Posso indurre l'euforia del runner?

Poiché l'euforia del runner è il risultato di un processo chimico del nostro cervello e delle sostanze chimiche del nostro corpo che lavorano insieme in armonia, non esiste un modo specifico per attivarla durante la corsa. L'unica cosa che sembra certa è che una corsa più lunga ti dà maggiori possibilità di provare l'euforia del runner. Per capire se sei il tipo di persona che può "sentire l'euforia" da running, programma una corsa che sia almeno di diversi chilometri.

Ma ricorda, non c'è ancora nessuna garanzia che proverai l'euforia del runner, ed è perfettamente normale. Gli scienziati sono ancora incerti sul perché alcune persone provino l'euforia del runner, mentre altre no. Stanno anche cominciando a capire che non è solo la corsa che può generare queste sensazioni. Altre attività aerobiche come la bicicletta e il nuoto possono provocare la giusta combinazione di sostanze chimiche in grado di generare una sensazione simile all'euforia del runner.

L'euforia del runner mi farà allenare di più?

Coloro che sperimentano l'euforia del runner spesso desiderano provare questa sensazione più volte. Inoltre, uno dei principali vantaggi di sentirsi bene quando ci si allena, è che ci si gode l'allenamento. Per i runner che si impegnano ad aumentare il loro chilometraggio settimanale per aumentare la forma fisica, provare l'euforia del runner può essere un incoraggiamento a continuare a impegnarsi. Sapere che avrai questa scarica di sensazioni euforiche alla fine di una lunga corsa può incoraggiarti a fare più esercizio, ma probabilmente non è il motivo principale per cui scegli di correre.

L'euforia del runner è pericolosa?

Il concetto di sentirsi "in euforia" può avere una connotazione negativa. Ma ricorda che l'euforia del runner è il risultato delle sostanze chimiche prodotte naturalmente dal corpo. Il nostro sistema endocannabinoide non ha bisogno di aiuto esterno per raggiungere l'euforia del runner.

Alcune persone che sperimentano l'euforia del runner possono sentire meno ansia o dolore una volta completata la corsa. Possono anche beneficiare maggiormente del loro allenamento, man mano che queste sensazioni di calma iniziano a manifestarsi. In termini di vantaggi a lungo termine per la salute, non esistono ricerche che suggeriscono che l'euforia del runner migliori la salute generale; almeno, non in modo autonomo.

Tuttavia, esistono una serie di vantaggi per la salute associati alla corsa.

Sentirsi bene: con o senza l'euforia del runner

L'euforia del runner non è che la punta dell'iceberg quando si parla dei vantaggi della corsa o di qualsiasi esercizio aerobico. Anche se si tratta di qualcosa che non hai mai provato, aggiungere una corsa regolare alla tua routine di allenamento può aiutarti a:

  • Aumentare la flessibilità e la mobilità
  • Rafforzare il sistema immunitario
  • Aumentare la capacità di memoria e di concentrazione
  • Migliorare il tuo umore
  • Favorire la perdita di peso

Quindi, anche se al termine di una corsa intensa non ce la fai più e non ti senti come se potessi fare altri cinque chilometri, ricorda che hai già fatto un ottimo lavoro per il tuo corpo, ed è ciò che conta di più.

Storie correlate

Devi allenarti se non ti senti bene?

Salute e benessere

Devi allenarti se non ti senti bene?

In che modo l'attività fisica riduce lo stress?

Salute e benessere

In che modo l'esercizio fisico riduce lo stress?

Come accorgerti se ti stai disidratando e cosa fare per risolvere il problema

Salute e benessere

Come capire se si è disidratati e cosa fare a proposito

Come evitare le irritazioni e quattro altri problemi comuni dei runner

Salute e benessere

Problemi da runner: come evitare irritazioni, vesciche e altri fastidi comuni

Cosa fare se si ha una vescica di sangue sulle dita dei piedi, secondo i podologi

Salute e benessere

Cosa fare se si ha una vescica di sangue sulle dita dei piedi, secondo i podologi