Cos'è la tecnologia traspirante e come funziona?

Guida all'acquisto

Durante gli allenamenti sudi tantissimo e faresti qualsiasi cosa pur di stare all'asciutto? Scopri come i tessuti traspiranti sono in grado di mantenere la pelle fresca e asciutta, indipendentemente da quanto sudi.

Ultimo aggiornamento: [data]
Lettura di 6 min
Cos'è la traspirabilità e come funziona?

Una volta che avrai provato il comfort di una t-shirt traspirante durante gli allenamenti più intensi, la tua t-shirt di cotone normale sarà solo un brutto ricordo.

Ma com'è possibile che una t-shirt possa mantenere la pelle così fresca e asciutta, quando ti stai letteralmente inzuppando di sudore? Il merito è del tessuto traspirante.

Una volta svelati tutti i segreti delle t-shirt traspiranti, saprai riconoscere quali tessuti sono in grado di tenere a bada il sudore meglio degli altri. Ecco come scegliere un tessuto traspirante.

Come funzionano le t-shirt traspiranti

Durante l'attività fisica, il sudore si sposta dalla pelle alle fibre della t-shirt. Se indossi un tessuto naturale come il cotone, le fibre si impregnano di umidità bagnando e appesantendo la tua t-shirt.

I tessuti traspiranti, come il poliestere, sfruttano una proprietà conosciuta come "capillarità". Le fibre mantengono il sudore sulla superficie, canalizzandolo verso lo strato esterno della t-shirt. A quel punto, il sudore evapora nell'aria. "Questo consente alla t-shirt di eliminare il sudore rimanendo perfettamente asciutta", afferma Christine Wang, fondatrice di TheSkiGirl.com.

Nel corso degli anni, le aziende di abbigliamento hanno reso ancora più efficaci le t-shirt traspiranti, assottigliando le fibre dei capi sia da uomo che da donna. "Più sottile è il diametro, più fibre può contenere un filo: in sostanza il sudore ha più canali a disposizione per allontanarsi dalla pelle", spiega Janet Brady, professoressa associata di tecnologia dei materiali presso la Thomas Jefferson University. Il risultato? Le fibre assorbono e allontanano l'umidità, regalandoti una fantastica sensazione di freschezza e asciutto.

In alcune t-shirt il lato del tessuto a contatto con la pelle ha una finitura idrofila, ossia caratterizzata da una maggiore capacità di assorbire l'acqua. "Questa finitura assorbe e allontana ancora più velocemente l'umidità dalla pelle e poi la trasferisce alle fibre traspiranti in modo che possano fare il resto del lavoro", continua Brady.

Scopri la collezione completa di t-shirt e maglie Nike Dri-FIT.

I materiali traspiranti migliori per la tua t-shirt da allenamento

Alcuni tessuti assorbono il sudore meglio di altri. In più, la t-shirt traspirante migliore per te dipende dal tipo di allenamento che hai in programma.

Ecco una sintesi dei materiali traspiranti più efficaci e all'avanguardia per la tua t-shirt, che tu preferisca la manica corta o lunga, e alcune indicazioni su quando indossarli.

  • Poliestere: questo materiale sintetico è l'ideale per le t-shirt traspiranti. E a ragione: è resistente, leggero e fa respirare la pelle, come sottolinea Amie Dworecki, CEO e Head Coach di Running with Life. Il poliestere (da solo oppure unito al nylon o allo spandex) è una scelta sicura per tutta una serie di allenamenti e ambienti. Infatti, il poliestere è il tessuto principe della linea di abbigliamento traspirante Nike Dri-FIT.
  • Polipropilene: il polipropilene è un altro tessuto molto utilizzato per i capi traspiranti, sia da uomo che da donna. "È leggero, ma ha anche proprietà termiche, il che lo rende un'ottima scelta per le basse temperature", afferma Wang di TheSkiGirl.com.
  • Nylon: secondo Dworecki, il nylon è un materiale sintetico traspirante dalla vestibilità confortevole. Grazie a queste qualità, è un'altra scelta molto utilizzata per le t-shirt traspiranti. Come il poliestere, il nylon (da solo o unito ad altri materiali traspiranti) è perfetto per la maggior parte degli allenamenti.
  • Lana merino: la lana è unica. Brady spiega che questo materiale assorbe la più alta percentuale di umidità in relazione al suo peso. Eppure, quando sudi non senti la pelle bagnata. Questa capacità dipende dalla forma delle sue fibre. Mentre le fibre di altri tessuti sono lisce e aderiscono completamente alla pelle, le fibre della lana sono naturalmente arricciate. Secondo Brady, questa caratteristica crea uno spazio tra il tessuto e la pelle, evitando quella sensazione di umidità e pesantezza tipica dei tessuti naturali.

Unisci la forma della fibra della lana con la sua capacità di scaldare la pelle, e avrai un materiale eccezionale per gli allenamenti, soprattutto quando fa freddo. La lana merino, poi, è particolarmente adatta perché le sue fibre sono più sottili della lana tradizionale. I capi di abbigliamento in lana merino sono quindi più leggeri rispetto a quelli realizzati con altri tipi di lana. Sia le donne che gli uomini possono trovare un assortimento di capi in lana merino per l'allenamento.

Tessuti da evitare durante l'allenamento

Se vuoi tenere la pelle fresca e asciutta durante l'allenamento, diffida dalle t-shirt che contengono cotone, seta o lino. "Sicuramente ti tengono al fresco, ma non sono traspiranti", afferma Wang. "Questi tessuti, infatti, si impregnano di umidità lasciando la t-shirt piena di sudore e appiccicosa", aggiunge.

Dworecki spiega che il cotone è un materiale particolarmente inadatto per le t-shirt o gli outfit da allenamento, perché assorbe il sudore fino al 7% del suo peso. Avere tutta quell'umidità a contatto con la pelle non solo è fastidioso, ma rende anche difficile abbassare la temperatura del corpo quando ti alleni al caldo. "Nelle giornate fredde e piovose, poi, quell'umidità può farti sentire ancora più freddo", continua Dworecki. In entrambi i casi, indossare una t-shirt in cotone impregnata di sudore non è il massimo. La cosa migliore è scegliere un tessuto che assorbe e allontana l'umidità dalla pelle.

Come prendersi cura delle t-shirt traspiranti

Che sia a maniche corte o lunghe, la maggior parte delle t-shirt traspiranti è facile da pulire. In ogni caso, è bene leggere l'etichetta per eventuali istruzioni specifiche. "L'etichetta del capo aiuta i consumatori a mantenere le prestazioni del prodotto acquistato, perciò è bene leggerla", afferma Brady.

Per sapere esattamente come lavare la tua t-shirt, leggi sempre l'etichetta. In ogni caso, ecco alcune raccomandazioni generali da tenere presenti per il lavaggio:

  • Lavare al rovescio in lavatrice con acqua fredda e insieme a indumenti di colori simili.
  • Utilizzare detergenti in polvere.
  • Non strizzare per eliminare l'acqua in eccesso.
  • Asciugare all'aria o con l'asciugatrice, impostando un basso livello di calore (il calore elevato può ridurre le prestazioni dei capi Nike Dri-FIT).
  • Non utilizzare candeggina, fogli per asciugatrice o ammorbidenti.
  • Non lavare a secco.
  • Se necessario, stirare a basse temperature per evitare di danneggiare logo o grafiche.

Storie correlate

Cosa indossare per il running a temperature diverse

Guida all'acquisto

Cosa indossare per correre a diverse temperature

Cos'è una maglia strato base?

Guida all'acquisto

Che cos'è una maglia strato base e perché indossarne una?

Otto idee regalo Nike per la Festa della Mamma

Guida all'acquisto

Otto idee regalo Nike per la Festa della mamma

Quali sono le migliori maglie da allenamento Nike?

Guida all'acquisto

Le maglie e le t-shirt Nike più adatte per ogni tipo di allenamento

Cosa indossare in palestra

Guida all'acquisto

Cosa indossare in palestra per aumentare la motivazione e migliorare addirittura le tue prestazioni