20% di sconto con il codice DEC20

Se acquisti almeno 3 articoli a prezzo pieno.* Acquista *Scopri i dettagli

Chi è Asa Mohammed

La danza può cambiare il mondo

Fin da piccola, Asa Mohammed ha dovuto lottare per esprimere se stessa. In preda alla rabbia e al rancore, non trovava le parole per esprimere questi sentimenti. Fino a quando non ha scoperto la danza.

Ha partecipato a lezioni di danza e studiato vari stili, dal balletto all'hip-hop. Ma è stato presso The Movement Factory, una scuola di danza nel quartiere londinese di Peckham, che ha trovato il luogo dove esplorare la sua arte. Ed è stato sempre qui che ha capito di poter aiutare gli altri a trovare nuovi modi per esprimere se stessi.

"Ne ho passate abbastanza da sapere che posso aiutare gli altri attraverso il movimento", afferma Asa.

Leanne Pero, fondatrice di The Movement Factory, si è accorta del talento naturale di Asa e le ha chiesto di provare a insegnare. "[Asa] è eccezionale, ed è rimasta una ragazza con la testa sulle spalle. Queste sono le sue fondamenta, la sua natura, per cui quando si è presentata l'opportunità non ci ho pensato su due volte", ricorda Leanne.

Asa si è appassionata al lavoro di insegnante, acquistando sempre più fiducia a ogni lezione. "Se ti piace quello che fai, viene tutto naturale", dice.

Quelle che all'inizio era sessioni aperte di Asa e le amiche che si allenavano, oggi sono lezioni che fanno il tutto esaurito. Gli alunni dicono che amano le sue lezioni perché non sono solo un luogo dove imparare dei movimenti o provare una coreografia. Qui gli alunni possono venire a sfogarsi riguardo ai problemi scolastici, chiedere consiglio sulle proprie situazioni familiari e acquisire sicurezza nelle proprie idee.

"

"Per me la danza era semplicemente un modo per affrontare i miei sentimenti, per esprimere quello che stavo vivendo.

Asa Mohammed,
Insegnante di danza

"Non puoi mai sapere di cosa hanno bisogno", dice Asa. "Magari hanno bisogno di parlare con qualcuno e io sono sempre lì per loro. Magari hanno bisogno di superare tutto con la danza".

Per Asa, The Movement Factory non è solo una scuola o un calendario di lezioni. È un luogo sicuro e al riparo dalla negatività del mondo, una comunità che accoglie tutti e incoraggia i giovani a esprimere se stessi.

"Al giorno d'oggi si sente di tutto. Questo mondo in un certo senso ha bisogno del nostro buon esempio e noi lo facciamo attraverso il movimento."

Storie correlate

Lottare per l'inclusione: Dulce Orihuela

Lottare per l'inclusione: Dulce Orihuela

Il campo è delle ragazze: Sally Nnamani

Il campo è delle ragazze: Sally Nnamani