SNEAKRS

....
BEHIND THE DESIGN

DIETRO IL DESIGN

ZOOM KOBE ICON
Per Kobe Bryant, ripensare alla sua carriera leggendaria suscita una serie di emozioni contrastanti. Ripensando agli albori della carriera, Kobe ha valutato i fattori che l'hanno influenzato e gli atleti che l'hanno aiutato a plasmare il proprio gioco e il suo instancabile impegno. La possibilità di ripensare a questi momenti ha riacceso in Bryant i ricordi di quando giocava insieme a leggende del calibro di Charles Barkley, Gary Payton e Penny Hardaway.
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon
Così come Bryant ha riconosciuto il contribuito dato al suo gioco da Penny, Charles e Payton, anche le loro scarpe hanno lasciato un segno indelebile. Sempre vivo nella mente, il ricordo di Air Up di Penny, di "The Glove" di GP e di CB34 Max di Chuck ha acceso la scintilla di un'idea unica che ha preso vita con la nascita della sua ultima sneaker.
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon
Una volta lanciata l'idea e definita con le istruzioni di Kobe, Petrenka e gli altri designer iniziarono a studiare come fondere questi modelli iconici in una scarpa ricercata, pensata per il tempo libero, modellata a partire dalla Zoom Kobe VI.
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon
"Volevamo raccontare la storia in modo dettagliato e procedendo con ordine", ha precisato. "Quindi, la scarpa si presenta dapprima come "The Glove" (il guanto) per via della sua calzata avvolgente. Poi, soffermandosi sul motivo jacquard della Gold Edition, si distinguono alcune delle linee aggressive della Air Up. Spogliando il design The Glove, è possibile vedere l'occhiello della CB34 Max."
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon
Per raccontare la storia completa di Zoom Kobe Icon occorre andare ben oltre il design in sé. Oltre alle leggende che hanno ispirato Bryant, alcuni dei momenti migliori della carriera di Kobe sono celebrati con una serie di esclusivi geroglifici. "A livello grafico, volevamo adottare un sistema che fondesse geroglifici realmente esistenti con geroglifici appositamente creati per raccontare la vera storia di Kobe in base ai momenti che hanno caratterizzato la vita di questo campione", rivela il designer di grafica e colore Devon McKinney.
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon

Osservando la scarpa, si notano due diverse serie di geroglifici. Secondo McKinney, "ogni serie di immagini nella linguetta interna rappresenta uno dei tre atleti che hanno ispirato la scarpa. C'è Penny con il geroglifico Lil Penny e le due iniziali, AP. Quindi, c'è una mano che rappresenta "The Glove", il soprannome di Gary Payton. Infine, Barkley è rappresentato da un geroglifico che raffigura un drago. Sulla fodera del collare, invece, sono riportati geroglifici che rendono omaggio ai momenti migliori della carriera di Bryant, come la partita da 81 punti e i cinque titoli di campionato."
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon
Infine, Petrenka descrive la silhouette come ispirata all'essenza del modello. "Non solo queste tre scarpe erano tra le sue preferite mentre cresceva diventando un campione nel mondo del basket, ma rappresentano anche i tre giocatori che hanno influenzato il suo stile di gioco e hanno contribuito a renderlo il campione leggendario che è oggi."
Dietro il design: Nike Zoom Kobe Icon