SNEAKRS

....

15 YEARS OF SB DUNK

DAL 2002
Per festeggiare il 15° compleanno di Nike SB Dunk, abbiamo rivisitato le sneakers più iconiche di sempre. Dai uno sguardo ad altre Dunk davvero indimenticabili di Nike SB.

SB DUNK LOW PRO

SUPA
La seconda scarpa della serie "Colors By" lanciata nel 2002. Questo modello è stato realizzato per Danny Supasirirat, noto anche come Supa. Mentre Richie si è ispirato alla sua infanzia, Supa desiderava qualcosa che rendesse omaggio in grande stile alle sue radici nella East Coast e soprattutto a New York, la sua città natale. Non c'era modo migliore per celebrare le squadre più leggendarie della sua città se non con un modello Dunk interamente in pelle nelle colorazioni bianca, arancione e blu.

SB DUNK LOW PRO

GINO
La quarta scarpa della serie "Colors By". Gino Iannucci completò il team originario di Nike Skateboarding. Non avevamo ancora un logo ufficiale, ma di sicuro avevamo già un team. Tutti avanzavano idee semplici per le loro scarpe e Gino non era da meno: "sono sempre stato affascinato dai colori scuri e desideravo che la tomaia e la suola fossero dello stesso colore". Una lavorazione perforata come dettaglio aggiuntivo ed ecco l'esclusiva Dunk 2002.

SB DUNK LOW PRO

BUCK
Phil Knight è sempre stato molto orgoglioso di essere nato in Oregon. Così come del fatto di essersi laureato presso la University of Oregon e di aver corso per i suoi colori. Come risulta evidente per ciascun modello presentato nella serie "15 Years of SB Dunk", non abbiamo mai perso occasione di raccontare le storie cariche di emozioni legate a ogni paio di Dunk. Quando nel 2003 abbiamo avuto l'idea di rendere omaggio al fondatore della nostra società, tutto è stato deciso molto rapidamente, come i colori dell'University of Oregon e lo pseudonimo di PK sul retro della scarpa. Semplice.

SB DUNK LOW PRO

SUPREME
Molti considerano le scarpe Supreme Low il fiore all'occhiello di Dunk SB: e hanno ragione. Finora, nessuno aveva mai utilizzato il tessuto nabuck color "pelle d'elefante" della Jordan 3 per realizzare un'altra scarpa. Siamo stati lieti di sperimentare questa novità con Supreme. Si è parlato molto di Supreme, ed è inutile dire che quando fu lanciato questo pack le cose apparivano ben diverse.

SB DUNK LOW PRO

PIGEON
Come già accaduto per la London Dunk, il team SB decise di anticipare lo show White Dunk scegliendo New York come ultima tappa e progettando una scarpa da presentare all'apertura dell'evento. Questa volta, il team decise di coinvolgere Jeff Ng, il proprietario di Staple Design e Reed Space. Un po' come il Tamigi è per Londra, Jeff pensò che un piccione sarebbe stato il simbolo più rappresentativo di New York. La Grande Mela non ospitò l'ultima tappa dello show White Dunk, ma quando Jeff mise in saldo le sue scarpe presso il Reed Space, nel 2005, l'attesa dei consumatori in coda finì in rissa. La polizia si presentò sul posto, il New York Post si occupò della vicenda e finalmente la passione per SB Dunk conquistò il grande pubblico. Per scoprire di più sulla lunga tradizione della SB Dunk, visita la pagina nike.com/sbdunk.