....
Nike Football
In Julie Ertz’s Own Words

Parola di Julie Ertz: "Credo in questa squadra"

"Ho cominciato a giocare a calcio alla Santa Clara University, e me ne sono innamorata, perfino più di quanto mi aspettassi. Nel 2012 sono stata in Giappone con la squadra under 20 per il campionato mondiale. Ero capitano della squadra, e questo mi ha fatto conoscere il calcio sotto una luce completamente nuova.

Le ragazze della squadra erano incredibili, e quella sensazione che provi quando indossi i colori del tuo paese, specialmente se ti trovi così lontano da casa, era davvero straordinaria. E oh, già, abbiamo anche vinto! Vincere un campionato, a qualsiasi livello, non si può paragonare a niente. Dà anche una certa dipendenza. Quando tutta l'esaltazione dopo la vittoria inizia a sfumare un po', mi sono ritrovata a pensare "ho bisogno... di farlo un'altra volta. Il più presto possibile". Soprattutto, tendi a non dare niente per scontato.

Prima di quegli ultimi 90 minuti c'è un sacco di duro lavoro, ci sono alti, bassi e tutto il resto.

In Julie Ertz’s Own Words

Credo che certa gente al di fuori del team della nazionale guardi la nostra squadra e pensi che possiamo vincere solo partecipando al mondiale. Invece, il confine è sottilissimo, e ogni sessione di allenamento, ogni esercizio e ogni lezione tattica sono di fondamentale importanza. Nel 2013 sono andata in ritiro per la prima volta, e ho imparato proprio questo. Anche quest'anno c'è una particolare attenzione per la nostra squadra, la stessa attenzione che ricordo prima del mondiale del 2015. Una specie di fede. Somiglia molto a uno dei motti che preferisco:

In Julie Ertz’s Own Words
In Julie Ertz’s Own Words

Ci penso molto spesso, perché naturalmente ogni squadra non è altro che un insieme di individui; ma siamo tutti diversi l'uno dall'altro, ed è questo che ci rende forti. Quest'estate, in Francia, abbiamo una missione, e non vedo l'ora di esserci. Voglio vedere gli stadi. Voglio vedere i tifosi. Voglio sentire il nostro inno nazionale sul palcoscenico più importante del mondo.

Ogni volta che sento l'inno prima di una partita, che sia un'amichevole o una finale, provo la stessa emozione: gratitudine. Sono grata a mio padre, mia madre e mia sorella. A mio marito, Zach, ai nostri amici e alle nostre famiglie. Tutti giocano un ruolo fondamentale nella mia vita. Sono anche grata per l'opportunità di indossare rosso, bianco e blu e rappresentare il nostro paese, e credo che sia una cosa altrettanto importante. Quando l'inno sta per finire, guardo i tifosi, inizio a scaldare le gambe e sono pronta a partire.

Poi l'inno finisce, e devi cominciare a crederci".

In Julie Ertz’s Own Words

Sogna con noi

Sogna con Julie e la nazionale statunitense durante il campionato di quest'estate indossando i nuovi articoli per tifosi con i colori degli USA.

In Julie Ertz’s Own Words

PER TUTTE LE NOVITÀ SUL MONDO DEL CALCIO, SCARICA NIKE APP

Segui le tue squadre e le tue giocatrici preferite con Nike App, e guardale competere sul palcoscenico mondiale in Francia quest'estate.