Salta al contenuto. (Premi Invio)

Abbiamo esteso il periodo di reso a 60 giorni. Scopri di più

La Kop: solida tradizione e nuova linfa

L'arte di Anfield

Spion Kop 1906 è nata nel 2013 come gruppo non ufficiale, per aiutare a organizzare le attività dei tifosi che si considerano gli attuali custodi della Kop. Costruita nel 1906, la Kop deve il suo nome a una battaglia avvenuta durante la guerra dei Boeri, in cui molti soldati originari di Liverpool persero la vita su una ripida collina chiamata Spioenkop, ed è diventata, col tempo, un'icona culturale a sé stante.

Abbiamo incontrato Sam Evans, esponente della Spion Kop, che ci ha illustrato l'importanza dei loro iconici striscioni e ci ha spiegato come siano stati fondamentali per l'identità e la spinta motivazionale del gruppo. In questa fanzine potrai scoprire la storia del gruppo, oltre a tutta la passione e l'impegno che i suoi componenti dedicano alla Kop.

La Kop: solida tradizione e nuova linfa

Tradizione e identità da tramandare

"Abbiamo sempre avuto un'identità precisa ed è questo che ci rende diversi. Sono cresciuto guardando i filmati della Kop con mio nonno e i miei zii sull'ultimo spalto della curva. Da questi si capisce quanto la nostra tifoseria abbia sempre fatto la sua parte, e per me è molto importante che questa tradizione venga tramandata alle nuove generazioni. È l'identità distintiva di Liverpool. Credo ci siano aspetti di autoaffermazione, della città stessa e della politica che si fondono in un'unica realtà."

La Kop: solida tradizione e nuova linfa

Nascita di uno striscione

"Progettiamo i nostri striscioni con un approccio democratico. Siamo un gruppo di amici, ragazzi e ragazze con la stessa mentalità. Una volta che un'idea viene messa sul tavolo e condivisa da altri, la macchina si mette in moto. Penso quindi che siamo molto fortunati sotto questo punto di vista."

"Ovviamente, il senso dell'umorismo rappresenta una parte importantissima dell'identità della Kop. È uno degli aspetti per cui è famosa. Ecco perché è importante che gli striscioni siano divertenti, per esempio prendendo in giro gli avversari quando si gioca in casa o in trasferta."

"Ci sono diversi aspetti da considerare quando crei uno striscione. Innanzitutto deve fare colpo e catturare l'attenzione del pubblico. In secondo luogo, deve riflettere le tue idee, senza copiare quelle di qualcun altro. Infine, per me deve essere fatto a mano, come vuole la tradizione. È così che lo avrebbero fatto in passato e noi dobbiamo rispettare la storia."

La Kop: solida tradizione e nuova linfa

Il migliore in scena

"Il mio striscione preferito è quello che abbiamo creato per la partita con il City. È stato un lavoro grandioso. Celebrava le nostre quattro vittorie internazionali. Vedere il nostro striscione riscuotere un certo gradimento sia in TV che sui giornali è stato un momento di grande orgoglio per tutti noi."

"Il rapporto con i giocatori e i tifosi è fondamentale. Non esiste sensazione più bella che riuscire a creare una connessione positiva tra le persone, ovvero i giocatori e gli altri tifosi, attraverso gli striscioni."

La Kop: solida tradizione e nuova linfa

Uno sguardo al futuro

"Non credo che Spion Kop 1906 sia nata per creare o preservare un'atmosfera. Piuttosto, deve mantenere vive le tradizioni che il Liverpool Football Club rappresenta. È importante che persone in sintonia come noi lavorino tutte insieme per raggiungere lo stesso obiettivo. Ritengo che il nostro ruolo nella Kop sia quello di coinvolgere i ragazzi e le ragazze più giovani per tramandare le tradizioni e impedire che scompaiano. Questo è il futuro."